Smart Home

Guida alla casa intelligente per principianti Parte 4

Una parola su IFTTT

IFTTT (If This Then That) è come avere un hub di casa intelligente nel cloud. Può consentire a migliaia di dispositivi domestici intelligenti di interagire con migliaia di altri dispositivi domestici intelligenti.

Uno dei modi più potenti per far funzionare insieme diversi dispositivi per la casa intelligente è aprire un account gratuito con IFTTT. L’acronimo sta per “If This Then That”, un servizio gratuito in cui un’azione di un dispositivo (o servizio) può attivare uno o più altri dispositivi. IFTTT è molto simile a un hub per la casa intelligente nel cloud ed è ampiamente supportato, e non solo dai prodotti e servizi per la casa intelligente.

IFTTT è semplicissimo da usare: basta creare quella che viene chiamata un’applet accedendo al sito Web IFTTT e quindi puntando e facendo clic sul servizio o sul dispositivo che si desidera utilizzare come trigger (il questo in If This Then That), collegandoli a il tuo account IFTTT, quindi punti e fai clic sul servizio o sul dispositivo che desideri agire quando viene attivato quel trigger.

Se vuoi provarlo, il sito IFTTT include migliaia di applet premade che potresti trovare utili. Uno, ad esempio, attiverà le tue lampadine intelligenti Philips Hue a lampeggiare quando si esaurisce un timer impostato su Amazon Echo. Espresso come applet, questo sarebbe “Quando il timer sul mio Amazon Echo si esaurisce” (se questa metà dell’applet), quindi lampeggia le mie lampadine intelligenti Philips Hue (quindi quella metà dell’applet).

Sei pronto per iniziare?

Abbiamo elencato i componenti della casa intelligente all’incirca nell’ordine in cui pensiamo che la maggior parte delle persone li installerà, ma non esiste una regola rigida e veloce. Se pensi che l’installazione di un rilevatore di fumo intelligente sia una priorità più alta rispetto all’illuminazione intelligente, provaci! Se pensi di voler investire in un hub per la casa intelligente che riunirà tutti questi componenti sotto un’unica interfaccia utente, assicurati solo che tutti i pezzi che acquisti funzionino con uno degli hub più comuni: un Samsung SmartThings, un Wink Hub 2, un Iris di Lowe’s o un altro sistema in grado di ospitare dispositivi di terze parti. Gran parte dell’attrezzatura per la casa intelligente ultra-economica e generica che incontrerai durante lo shopping non lo sarà. I siti Web dei produttori di hub ti informeranno sui dispositivi che ciascuno può supportare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
15 − 4 =